Bed and breakfast in Italia > Sicilia > Provincia di Enna

Bed and breakfast in provincia di Enna

Provincia di Enna
Enna è una provincia siciliana che non ha sbocchi sul mare e ha una istituzione recente, sotto il regime fascista. Ciò nonostante la sua storia è molto antica e a questa terra sono legati miti e leggende, dal Neolitico ai greci. Il territorio è prevalentemente collinare, presenta qualche rilievo soprattutto con la presenza dei Monti Erei e dei Nebrodi, con cime sui 1500m si altezza. Presenta anche un tratto della Piana di Catania e sono presenti 8 laghi di cui quello di Pergusa è sotto la tutela della Riserva naturale. Oltre a questa riserva ne esistono altre cinque stanziate nel territorio provinciale.
Enna fu fondata secondo la leggenda dallo schiavo Euno, ma fu nel periodo greco e romano che ebbe la massima fioritura, come testimoniano i resti di Piazza Armerina e non solo. Tutti i 20 comuni che la compongono posseggono qualcosa di caratteristico che merita di essere visitato. L’offerta turistica, non avendo Enna sbocchi sul mare, si concentrerà quindi sugli aspetti naturali, gastronomici e artistici di questo territorio.
Gli itinerari nella natura interessano soprattutto i laghi, in particolare quello di Pergusa che è naturale ed è legato al mito del Ratto di Proserpina. Ospita una riserva naturale, come d’altronde gli altri sette laghi, che si occupa della salvaguardia delle specie animali e botaniche e che organizza escursioni e visite guidate. Un altro itinerario è quello nelle Riserve Naturali della provincia di Enna e comprende la Riserva Naturale dei monti Campanito e Sambughetti, che si estende tra Nicosia e Cerami per proteggere una dorsale parallela ai monti Nebrodi e racchiude un ambiente naturale caratterizzato da una notevolissima biodiversità , simile al paesaggio alpino. L’itinerario interessa poi la Riserva boschi Rossomanno Grottascura e Bellia, la Riserva Monte Altesina, la Riserva Vallone di Piano della Corte e quella delle Forre laviche del Simeto.
Gli itinerari archeologici invece, interessano il Comune di Centurie, con reperti dal VIII secolo a.c. al medioevo, Morgantina, uno dei siti archeologici più importanti d'Europa, con un teatro quasi intatto ellenistico, Realmese una necropoli datata tra il X e il VI secolo a.C. e, ovviamente, la Villa Romana del Casale, costruita tra la fine del sec. III e l'inizio del sec. IV d.C con i suoi mosaici.
Continua...

Località dove trovare i B&B in provincia di Enna